Gestione Covid-19: implicazioni per la Difesa Civile e la Protezione Civile

Quando, all’inizio della pandemia, il Governo italiano ha dovuto decidere se effettuare un accentramento dei poteri attivando il sistema di Difesa Civile o mantenere competenze diffuse sul territorio nazionale tramite la Protezione Civile, ha optato per la seconda alternativa. La gestione della crisi da parte della Protezione Civile ha però visto numerose criticità, dal sistema di approvvigionamento delle mascherine all’emanazione di ordinanze che spesso hanno sollevato perplessità piuttosto che fornire chiarimenti. Un pieno coinvolgimento della Difesa Civile avrebbe forse permesso la definizione di una più chiara gerarchia dei poteri e di un migliore coordinamento degli interventi, assicurando una risposta più rapida all’emergenza. È importante che la pandemia rappresenti un’occasione per discutere la definizione di un corretto piano emergenziale che assicuri una risposta celere ed efficace a crisi che si verifichino sul territorio nazionale. Questo comporterebbe implicazioni sui sistemi di Protezione Civile e Difesa Civile del Paese, i quali potrebbero in futuro dover operare in collaborazione.

Contributo alla Call for Papers #CASD2020.

Authors: 
Details: 
Rome, Centro Alti Studi per la Difesa, 17 February 2021, 6 p.
Publication date: 
17/02/2021

Research area

Tag