Governance e sicurezza nel Sahel: affrontare la mobilità, la demografia e il cambiamento climatico

La ricerca analizza in primo luogo i fattori alla base del good governance nel Sahel, e in secondo luogo esamina come la qualità della governance sia influenzata e possa influenzare la gestione dei cambiamenti demografici, dei cambiamenti climatici e della mobilità.

Dopo una panoramica delle pratiche di buon governo nel Sahel, la prima parte del progetto studia queste dinamiche attraverso specifici casi studio e approcci. Il primo caso studio analizza la governance, i cambiamenti climatici e le sfide alla sicurezza nell'area del bacino del lago Ciad. Il secondo caso studio si concentra sulla valutazione dell'impatto del cambiamento climatico, della mobilità e dei cambiamenti demografici su donne e ragazze nella regione. Quindi, l'ultimo policy paper esamina i cambiamenti demografici e la mobilità in Niger. Infine, la seconda parte del progetto si concentra sul ruolo dell'UE e dei principali attori internazionali nel quadro regionale.

I risultati della ricerca saranno divulgati e discussi con pubblicazioni ed attività. In particolare, il 12 febbraio 2019 è stata organizzata a Roma una conferenza internazionale al fine di produrre raccomandazioni sulle strategie indirizzate a tutti gli attori internazionali coinvolti. I risultati del progetto saranno anche pubblicati in un volume.

Finanziamento: FEPS, NDI, Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (Maeci), Compagnia di San Paolo.

 

Data inizio/fine:
 2018 - in corso

Area di ricerca

Tag