Print version

One Belt One Voice: Chinese Media in Italy

04/10/2021

I media cinesi sono la voce del Partito comunista cinese sia in patria che all’estero. Non sorprende quindi che le collaborazioni tra i media cinesi e quelli stranieri stiano attirando sempre più l’attenzione a livello internazionale. Una questione che non è stata ancora esplorata è la natura (e le implicazioni) dell’inclusione nel memorandum d’intesa firmato nel 2019 dall’Italia a sostegno dell’Iniziativa Belt and Road di due importanti attori dei media italiani come la Rai (emittente pubblica) e l’Ansa (la principale agenzia di stampa). Questi accordi si inseriscono in un quadro più ampio, quello di un ambiente mediatico italiano che è sempre più un obiettivo per i media cinesi. L’effetto di tale sforzo sull’opinione pubblica italiana è stato però finora molto limitato e il panorama italiano dei media continua a offrire un’informazione libera e variata.

Studio preparato nell'ambito del progetto IAI “When Italy embraces the BRI”.

Contenuti collegati