La lotta alla pirateria al largo delle coste della Somalia e nell'Oceano Indiano

La pirateria ha avuto una recrudescenza negli stretti di Malacca e nel Mar della Cina, negli anni passati. Ma il fenomeno è stato quasi completamente debellato, grazie al sollecito intervento degli stati costieri. Recentemente, la pirateria è risorta. Secondo alcuni dati elaborati da Biorn Moller (Piracy, Maritime Terrorism and Naval Strategy, DIJS Report 2009:02) tra il 2003 e il 2007 la media annuale di attacchi dei pirati ammonta a 310. I dati relativi al 2008 sono egualmente inquietanti: secondo l’International Maritime Bureau nel 2008 si sono verificati nel mondo 293 attacchi, la maggior parte dei quali nel Golfo di Aden e al largo della Somalia, ma anche al largo del Delta del Niger (altra zona pericolosa).

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Senato e Camera, 10 marzo 2009, 4 p.
Allegati: 
Numero: 
Note di analisi 15
Data pubblicazione: 
10/03/2009

1. Tratti distintivi della pirateria
2. Trattati e norme del diritto internazionale riguardanti la pirateria
3. La rinascita della pirateria
4. L’azione antipirateria dell’Imo e dell’Onu
5. Le missioni antipirateria nell’Oceano Indiano
6. Problemi di giurisdizione
7. La pirateria e il diritto italiano

Contenuti collegati: 

Area di ricerca

Tag