Interregnum: The Regional Order in the Middle East and North Africa after 2011

Medio Oriente e Nord Africa sono entrati in una fase in cui l’ordine regionale esistente è sempre più in crisi mentre uno alternativo deve ancora essere definito. Gli autori del presente rapporto sostengono che dal 2011 l’ordine regionale del Medio Oriente è cambiato in diversi modi. A riprova di ciò ci sono il declino del potere americano e il ritorno della Russia, l’aumento del settarismo, la crescente influenza di attori non statali, il ritorno a uno stato arabo permeabile, l’intensificarsi della rivalità tra Iran e Arabia Saudita, l’emergere di attori regionali come Turchia, Qatar e Emirati Arabi Uniti, la fluidità delle alleanze e lo spostarsi dei centri di gravità. Questi e altri rivolgimenti rappresentano però un cambio interno all’ordine regionale piuttosto che un cambio di tale ordine. Secondo gli autori, inoltre, il sistema statale e i confini territoriali sono più resilienti di quanto ampiamente ipotizzato e che dare una spiegazione delle politiche regionali basandosi sull’antagonismo tra sunniti e sciiti è troppo semplicistico e può persino portare a prescrizioni politiche pericolose.

Pubblicato anche in arabo, francese e turco.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, febbraio 2019, 57 p.
Numero: 
Final Reports 1
Data pubblicazione: 
28/02/2019

Executive Summary
Introduction
1. Regional Order and Change: Conceptual Underpinnings
2. The Domestic-Regional Nexus: The Weakening of States, Heightened Regime Insecurities and Sectarian Securitization
2.1 The Weakening of States and the Growing Role of Non-State Actors
2.1.1 Regional Implications
2.2 Regime Insecurities and Authoritarian Resilience
2.3 Ethno-sectarian Securitization
3. Regional Dynamics: Polarity, Patterns of Amity and Enmity, Alliances and Geopolitical Shifts
3.1 Patterns of Multipolarity: Beyond the Saudi–Iranian Confrontation
3.2 Patterns of Amity and Enmity: Overlapping and Multi-layered Cleavages
3.2.1 The Arab–Israeli Conflict and the Norm of Arab Unity
3.2.2 Sectarian Securitization at a Regional Scale
3.2.3 Change versus Status Quo
3.3 Patterns of Cooperation: Liquid Alliances and the Mirage of Regionalism
3.4 Shifting Centres of Gravity: The Gulf and Africa
4. International Permeation and the Degree of Regional Autonomy
4.1 Independent Foreign Policies and Space of Manoeuvre
4.2 Tail-wags-the-dog Dynamics: Drawing Powers in and the Internalization of Security Perceptions
Summary and Conclusions
References

Area di ricerca

Tag