Il futuro politico dell’Unione europea

Facendo seguito allo studio sul Fiscal Compact, lo IAI ha analizzato le problematiche scaturite dalla crisi dei debiti sovrani nell’eurozona, con un importante studio sulla risposta istituzionale e segnatamente politica che l’Ue dovrebbe fornire. La ricerca, partita nel 2012 e in collaborazione con il Centro studi sul federalismo (Csf) di Torino, è sata condotta su tre livelli: analisi dei nuovi contesti politici ed economici nazionali, reazioni e iniziative nell’ambito comunitario ed infine proposte per il completamento dell’Unione politica europea. In particolare, le principali dimensioni esaminate dallo studio sono la nascita di movimenti e aggregazioni partitiche antieuropee, la nuova governance dell’Unione economica e monetaria (Uem), la legittimità democratica dell’Unione alla luce delle recenti trasformazioni ed in vista degli sviluppi futuri e l’emergere di uno spazio pubblico europeo, che pure rimane declinato secondo visioni nazionali, veicolate in particolare modo dai mass media.

Segnatamente, nel corso del 2013 sono stati commissionati tre paper nell'ambito di questo progetto: uno sulla nuova governance dell'Unione economica e monetaria (Uem), uno sul nuovo piano per la crescita, adottato dal Consiglio europeo del 28-29 giugno 2012, ed un terzo sul controllo parlamentare nazionale della nuova Uem.

Pubblicazioni: IAI Working Papers 12|29, 13|02, 13|11, 13|13, 13|24.

Data inizio/fine:
 2012 - 2013

Area di ricerca

Tag