Diplomazia dell’acqua e cultura della sostenibilità. Il Bacino del Ciad

Il progetto, promosso dal Centro Piemontese di Studi Africani, si concentra sulla gestione delle acque del lago Ciad e i relativi risvolti regionali ed internazionali. Il tema della diplomazia dell’acqua riveste particolare importanza nel Sahel: sfruttamento delle risorse idriche, cambiamento climatico, governance, accesso ai servizi essenziali, crescita demografica e situazioni di conflitto costituiscono infatti questioni strettamente interconnesse nella regione. L’obiettivo del progetto è quindi quello di far emergere buone pratiche e criticità legate alla gestione del bacino del lago Ciad, mettendo in risalto il tema dello sfruttamento sostenibile delle acque per fini energetici, agricoli e industriali, oltre che i legami fra le condizioni di sicurezza, governance e sviluppo.

Lo IAI contribuisce con attività di ricerca sui temi della sicurezza, in vista di un convegno internazionale sulla gestione del bacino idrico del lago Ciad da tenersi a Torino (o eventualmente in formato virtuale). Il progetto prevede un approccio diversificato e multi-livello, tramite il contributo da parte di esperti con background tematici differenti e di ricercatori provenienti dalla regione.
Lo IAI prevede inoltre di produrre uno o più podcast dedicati ai temi di policy sollevati dal progetto, così come una piattaforma digitale di divulgazione ad essi dedicata.

Finanziamento: Fondazione Compagnia di San Paolo, Autorità d’Ambito 3 “Torinese” tramite Centro Piemontese di Studi Africani

Ricercatori: 
Data inizio/fine:
 2020 - in corso

Area di ricerca

Tag