Print version

10 years of protests in the Middle East and North Africa. Dynamics of mobilization in a complex (geo)political environment

2020 - in corso

A dieci anni dallo scoppio delle proteste nel mondo arabo, i processi di contestazione e mobilitazione dal basso continuano a infiammare la regione mediorientale. Con lo scopo di comprendere continuità e punti di rottura dei movimenti di protesta e il contesto politico e geopolitico in cui essi si inseriscono, il progetto congiunto “10 years of protests in the Middle East and North Africa. Dynamics of mobilization in a complex (geo)political environment”, condotto dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) in collaborazione con lo European Council on Foreign Relations (ECFR) e il Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), analizza la dimensione locale, nazionale e regionale dei processi di contestazione nella regione dell’ultimo decennio.

Dei sette casi studio selezionati sia dalla “prima” che dalla “seconda ondata” delle proteste – Algeria, Egitto, Iraq, Libano, Marocco, Sudan e Tunisia – verrà analizzata composizione, strategie e rivendicazioni dei movimenti di protesta; reazione e interazione dei governi e delle maggiori forze politiche dei singoli contesti nazionali; e ruolo delle maggiori potenze regionali e internazionali. Oltre all’analisi delle dinamiche di mobilitazione nei singoli casi studio, il progetto prevede uno studio comparativo tra le esperienze di contestazione nei sette paesi, un policy paper incentrato sul ruolo e sulle percezioni dell’UE e tre articoli di opinione contenenti raccomandazioni politiche.

Finanziamento: Ministero Italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e Fondazione Compagnia di San Paolo

Contenuti collegati