Print version

Osservatorio sulla Difesa Europea, maggio 2001

15/05/2001

14 - 15 Maggio 2001
Incontri ministri difesa Ue – Rapporto con partner ed esercitazioni

I Ministri della Difesa dei paesi dell’Ue si sono incontrati con i partner dell’Alleanza Atlantica e dei paesi candidati all’ingresso nell’Unione per discutere le modalità di partecipazione alle decisioni ed operazioni di gestione delle crisi sviluppate dalla Pesd.
Particolare rilievo ha avuto, come sempre, il tema dell’accesso automatico ad un set predefinito di capacità Nato, tuttora contrastato dall’opposizione turca. 
La presidenza svedese ha nuovamente sottolineato l’importanza degli aspetti civili in situazioni di crisi e del coordinamento fra questi e l’eventuale intervento militare.
Sono state inoltre previste una serie di esercitazioni, tese a mettere alla prova il sistema di gestione delle crisi in via di definizione e sviluppo, nonché il funzionamento della cooperazione con l’Alleanza Atlantica (per il quale, in ambito Nato, è stato proposto di sviluppare la figura del Vice Comandante Supremo delle Forze Alleate in Europa, il D-Saceur, in funzione di coordinamento).

15 Maggio 2001
Weag – Programmi di cooperazione

I Ministri della Difesa dei paesi aderenti al Weag hanno adottato un accordo quadro che prende il nome di “Europa”, acronimo per “European Undertakings for Research Organisation Programmes and Activities”.
Il programma è finalizzato ad implementare il coordinamento fra i paesi nell’ambito della ricerca e delle tecnologie per la difesa.
All’iniziativa hanno aderito tutti i membri della Ue e della Nato, ad eccezione di Irlanda ed Islanda.

Area di ricerca

Tag