La crisi agraria nell'India di oggi

Il nuovo numero di IndiaIndie propone un’esplorazione dell’universo rurale indiano, con particolare attenzione al tema della crisi recentemente attraversata dall’agricoltura, avvalendosi dell’autorevole contributo dello studioso Praveen Jha. Per meglio introdurre un tema tanto importante quanto complesso, nonché ricco di implicazioni, offriamo questa volta un contributo di lunghezza doppia rispetto al formato usuale. Muovendo da una prospettiva storica, capace di dar conto dei principali approcci alle politiche agricole e dello stato di salute del settore sin dall’Indipendenza, l’autore propone un’importante riflessione sui problemi e le sfide presenti ad oggi nelle campagne dell’India – paese in cui oltre la metà della popolazione continua a dipendere dall’agricoltura – andando così al cuore della questione della crisi. L’esame delle principali cause di tale fenomeno, incentrato non da ultimo sull’analisi dei più recenti indirizzi politici in materia di agricoltura, viene affiancato da un’analisi delle trasformazioni sociali in atto nelle campagne indiane. Ne emerge una realtà caratterizzata, fra l’altro, dall’aumento dei lavoratori senza terra e da coltivatori (in specie piccoli e marginali) in crescente difficoltà – la cui manifestazione più drammatica consiste nell’aumento dei suicidi fra i contadini. Qual è la via di uscita? Nell’affrontare questo interrogativo, l’autore richiama con forza l’importanza di politiche pubbliche capaci di rivitalizzare l’agricoltura nel suo insieme e concorrere così a un sostanziale miglioramento delle condizioni di vita di tanta parte della popolazione indiana.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, 2013, 7 p.
Numero: 
13/04
Data pubblicazione: 
01/12/2013

Area di ricerca

Tag