Print version

Education, Income and the Uncertainty of Being Young in Egypt

Autori:
02/05/2017

Questo studio analizza in che misura genere, istruzione e reddito influenzano la vita dei giovani. La ricerca, basata su un sondaggio condotto nell’aprile del 2016 su un campione nazionale di 1.200 giovani, ha evidenziato come in Egitto i giovani non siano tutti egualmente esclusi o emarginati. La maggioranza dei giovani è in qualche modo inclusa nel sistema, con una diversa marginalizzazione. Possiamo includere i giovani in tre diverse categorie, con tre diversi livelli di emarginazione e incertezza. La prima categoria è quella più disagiata: giovani non istruiti di famiglie povere, emarginati nel mercato del lavoro e con i redditi più bassi. La seconda categoria comprende i giovani che hanno conseguito un’istruzione secondaria e le cui famiglie hanno tipicamente redditi medio-bassi. Aspirano fortemente al cambiamento e sono molto propensi a una partecipazione politica attraverso il voto e l’impegno nelle campagne elettorali. Il grado di emarginazione di questi giovani dipende dal livello di reddito delle loro famiglie: minore è il reddito familiare, più probabilmente saranno disoccupati. I giovani con un’istruzione universitaria, la terza categoria, hanno più possibilità. Per essi è maggiormente possibile impegnarsi nella vita pubblica, ad esempio attraverso le organizzazioni della società civile o il voto, per promuovere il cambiamento politico e sociale cui aspirano. Pur avendo pari opportunità di conseguire un’istruzione secondaria e superiore, l’esperienza di vita delle giovani donne è diversa da quella dei loro coetanei, soprattutto per ciò che riguarda l’occupazione e la partecipazione politica.

Versione successiva: "Neoliberalism, marginalization and the uncertainties of being young: The case of Egypt", in Mediterranean Politics, online 22 February 2018, DOI: 10.1080/13629395.2018.1434067.

Contenuti collegati