Referendum: politica estera, dopo il No

L'esito del referendum, con la vittoria del No, è in queste ore al vaglio dell'Unione europea, dei partner dell'Italia e dei mercati finaziari internazionali. In materia di politica estera, la riforma della Costituzione semplificava, ma lasciava spazio al contenzioso. In un seminario IAI, esperti di diritto internazionale e comunitario avevano analizzato nei giorni scorsi gli articoli relativi ai rapporti dell’Italia con l’Ue e altre organizzazioni internazionali e con Paesi terzi. A fronte di una possibile accelerazione nel recepimento delle direttive europee, i professori avevano trovato nella riforma norme ambigue o contraddittorie.

Tag