Olanda, sventata minaccia populista

Allarme populismo rientrato in Olanda, dove i liberal democratici del premier Mark Rutte si confermano primo partito del Paese. La destra antieuropeista e xenofoba di Geert Wilders guadagna seggi ma resta seconda. Soddisfatti i leader Ue, come il presidente della Commissione Jean Claude Juncker, che parla di “vittoria contro gli estremisti”. Il vento populista per oggi si placa: resta da vedere con quale forza continuerà a soffiare nel resto d’Europa.

Tag