Print version

Il mondo visto dal rapporto di Amnesty

“Un manifestante con le mani sollevate in segno di sfida pacifica e un militare, di fronte a lui, in mimetica e con un’arma pesante in mano”: è l’immagine che Amnesty International Italia sceglie per descrivere il suo rapporto annuale pubblicato ieri, tra attivismo e repressioni, nel giorno in cui migliaia di candele hanno illuminato la sera di Hong Kong, 31 anni dopo i fatti di piazza Tienanmen. E in un futuro “verde e resiliente” spera il segretario generale dell’Onu António Guterres in un videomessaggio in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente che si celebra oggi.

Contenuti collegati