Città circolari nel Mediterraneo

04/11/2019

Le città si stanno ridefinendo quali attori cruciali nell’ordine nazionale e regionale: hanno iniziato a riempire il vuoto lasciato dagli Stati centrali e stanno diventando laboratori per realizzare un nuovo sviluppo più sostenibile per le loro comunità. Le città possono apportare soluzioni più efficaci e adeguate ai loro cittadini in svariati settori, da quello alimentare a energia, mobilità e digitalizzazione

In questo contesto le città del Mediterraneo si trovano già ad affrontare molteplici sfide che rischiano di esacerbare, nei prossimi decenni, l’instabilità interna, specialmente in conseguenza di shock determinati dal cambiamento climatico. Pertanto, adottare un approccio circolare è essenziale non solo per individuare politiche alternative più sostenibili per fronteggiare tali sfide, ma anche per dispiegare appieno il potenziale di sviluppo sostenibile delle comunità locali e raggiungere gli obiettivi dellʼAgenda 2030

LʼIstituto Affari Internazionali è lieto di presentare una nuova serie dal titolo “Circular Cities in the Mediterranean: Unlocking the Potential for Sustainable Development”. La serie consiste di quattro paper che trattano i temi dell’economia circolare nelle città del Mediterraneo, attraverso una prospettiva che sottolinea il “nesso” tra sicurezza idrica e alimentare, mobilità e gestione dei rifiuti, transizione energetica e digitalizzazione.