Print version

Medio Oriente, guerra continua

Il Medio Oriente e il suo futuro continuano a essere esposti alle decisioni delle potenze mondiali e regionali. Israele riceve la visita del vicepresidente Usa Mike Pence, che chiama Gerusalemme sua capitale. Il Nord della Siria è attaccato dalla Turchia, che lancia una campagna contro i curdi: il Paese è sempre più in balia dei conflitti tra i suoi ‘garanti’ a vario titolo, Russia, Turchia, Iran e Stati Uniti. Mosca prova a tenere vivi i negoziati, ma con crescenti difficoltà e rischi per la pace.

Contenuti collegati