Print version

Israele: la legge sullo Stato-Nazione

Una nuova legge approvata dalla Knesset, il parlamento israeliano, divide il Paese e fa discutere la comunità internazionale: vi si definisce Israele lo "stato-nazione del popolo ebraico", Gerusalemme la sua “capitale unita”, l'ebraico la sua lingua ufficiale. In uno Stato dai confini ancora incerti, che se annettesse i territori palestinesi conterebbe al suo interno quasi lo stesso numero di ebrei e arabi, la legge è per molti osservatori - non per tutti - illegittima e anti-democratica.

Contenuti collegati