Print version

Il Pianeta, l’Europa e io

“Il tema "Il pianeta, l'Europa e io" invita opportunamente i giovani - e tutti noi con loro - a riflettere sulle strategie idonee a contrastare i cambiamenti climatici nel contesto di un nuovo modello di sviluppo che sappia coniugare crescita e tutela dell’ambiente”. Comincia con queste parole il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella scritto in occasione della terza edizione del Premio IAI. Anche quest’anno l’Istituto Affari Internazionali sceglie di dedicare ai giovani under 26 il suo premio annuale intitolato “Giovani talenti per l’Italia, l’Europa e il mondo”, per ascoltare le loro idee, le loro paure ed i loro sogni sull’Europa e sul mondo.

Centinaia come sempre le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato al concorso, raccontando con le loro proposte punti di vista sui cambiamenti climatici, sviluppo sostenibile e tutela dell’ambiente. I vincitori hanno poi partecipato all’evento conclusivo del Premio - quest'anno realizzato a porte chiuse causa pandemia e pubblicato sul sito dell'Agenzia Ansa - alla presenza di personalità di rilievo del mondo politico-istituzionale, economico, culturale, dello spettacolo e dello sport.

Nathalie Tocci, direttore dello IAI, e l’ambasciatore Ferdinando Nelli Feroci, presidente dello IAI, hanno aperto l’evento, a cui sono intervenuti, tra gli altri, il ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, il capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Antonio Parenti, Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS). Hanno partecipato con dei video messaggi l’Alto rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell, il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, il ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Congratulazioni e messaggio ai ragazzi partecipanti al Premio IAI dall’attore e regista Alessandro Gassman, dal musicista Paolo Fresu e dal pallavolista Osmany Juantorena.

Il dibattito, moderato dalla giornalista di Sky Tg 24 Lavinia Spingardi, è stato un dialogo tra i giovani vincitori ed un panel di esperti. Durante l’evento è stato conferito un premio speciale per la comunicazione intitolato a Antonio Megalizzi, il giornalista italiano che perse la vita nell’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre 2018, per ricordare la passione di Antonio per il giornalismo e per i temi europei e proporla come esempio a tutti i giovani che si sono candidati al premio IAI.

L’evento, realizzato con il patrocinio della Camera dei deputati, si è svolto nell’ambito del Festival dello Sviluppo sostenibile 2020 promosso da ASviS, con il sostegno e il patrocinio del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, della Fondazione Compagnia di San Paolo e della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Contenuti collegati