Which role for the EU in international relations?

02/03/2015, Roma

Si è tenuto il 2 marzo presso il campus LUISS il primo di una serie di due workshop organizzati dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) e dalla LUISS School of Government (SOG) con il titolo "Which role should the EU play in international relations? Understanding the post-Lisbon foreign policy at times of change". L’evento ha visto la partecipazione di Alfredo Conte, Capo della Divisione per la Pianificazione Strategica del Servizio Europeo per l’Azione Esterna (SEAE) e Nathalie Tocci, Vicedirettore dello IAI e Special Advisor dell’Alto Rappresentante dell’UE per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza (AR). Ha moderato Raffaele Marchetti, Assistant Professor presso la LUISS. Il workshop ha trattato l’istituzione del SEAE e dell’AR, con l’obiettivo di valutare il loro contributo allo sviluppo del profilo internazionale dell’UE. Sono stati messe in luce diverse difficoltà fronteggiate dal SEAE e dall’AR, tra cui la complessità del creare nuove strutture istituzionali, la tendenza verso una ri-nazionalizzazione della politica estera e l’emergere o il consolidarsi di fratture interne all’Unione. Allo stesso tempo, sono stati sottolineati anche i risultati raggiunti ad oggi, come la posizione di primo piano conquistata dall’UE nel processo di pace in Medio Oriente e il ruolo giocato nei negoziati tra Serbia e Kosovo, così come in quelli con l’Iran. In conclusione, si è suggerito che la politica estera dell’UE necessiterebbe un processo di revisione strategica al fine di realizzare pienamente il potenziale creato con l’istituzione di strutture quali il SEAE e l’AR.

Allegati: 

Area di ricerca

Tag