Recasting EU civilian crisis management: capabilities and partnerships

06/07/2018, Roma
Recasting EU civilian crisis management: capabilities and partnerships

Conferenza organizzata dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) e dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale in collaborazione con l'European Union Institute for Security Studies (EUISS).

La conferenza, tenutasi a Roma il 6 luglio 2018 presso il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale ha affrontato il tema della revisione attualmente in corso a livello europeo della gestione civile delle crisi, discutendo in particolare l’imminente Piano di sviluppo delle capacità civili (Civilian Capabilities Development Plan) e l'adozione di un Patto sulla dimensione civile della Psdc (Civilian Compact) entro la fine del 2018. L’esperienza di altre organizzazioni internazionali (Onu) e regionali (Osce) nonché delle organizzazioni non governative che operano in questo campo ha permesso di identificare le esperienze acquisite sul terreno e le migliori pratiche che possono essere utilizzate dall’Unione europea. Il concetto di cooperazione civile-militare e le sue procedure sono stati valutati con riferimento sia all’evoluzione del contesto di sicurezza, sia all’impegno dell’Unione e dei suoi Stati membri a sviluppare adeguate capacità e meccanismi a livello europeo e nazionale nonché sul campo. La conferenza si è focalizzata in particolare sui casi del Mediterraneo, della regione del Sahel e della Libia.

Area di ricerca

Tag