IEA | Quarterly Gas Report

28/01/2021, Webinar

Come sottolineato nel Quarterly Gas Report della IEA, i mercati globali del gas affrontano una volatilità senza precedenti, con i prezzi spot del GNL in Asia che salgono dai minimi storici dell’estate a dei livelli record di oltre 30 USD/MBtu entro metà gennaio.

I mercati globali del gas hanno registrato il più grande calo della propria storia nel 2020, con una diminuzione dei consumi stimata del 2,5% su base annua (circa 100 miliardi di metri cubi). Il calo è stato innescato dalla combinazione di un inverno eccezionalmente mite e dalla diffusione della pandemia Covid-19. Durante l'estate è stata osservata una progressiva ripresa dopo la revoca delle misure di confinamento, poi accentuata dall’innalzamento della domanda stagionale di elettricità e dai prezzi competitivi del gas.

Le temperature più fredde di dicembre hanno segnato l'inizio di un rimbalzo del prezzo del gas anche a causa della contrazione dell'offerta di GNL. Il prezzo spot del GNL sul mercato asiatico è salito a oltre 30 USD/MBtu entro la metà di gennaio 2021, battendo il prezzo record registrato all'indomani dell'incidente di Fukushima nel 2011. Questo picco non è stato causato da un singolo evento, ma piuttosto da una tipica combinazione di fattori dell’offerta e della domanda che hanno provocato un terremoto sul mercato del gas. L'impatto di questi sviluppi sarà discusso nella presentazione dell'ultima pubblicazione dell'IEA.

Area di ricerca

Tag