La tutela dei diritti dell’uomo e la riforma delle Nazioni Unite: l’istituzione del Consiglio dei diritti umani

La ricerca verte sul Consiglio dei Diritti Umani, istituito dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 3 aprile 2006, con il voto contrario di alcuni importanti membri (Stati Uniti). Essa ha inteso accertare se e quanto il Consiglio sia effettivamente rispondente alle aspettative dei membri delle Nazioni Unite che con quest’atto istitutivo intendevano sostituire la preesistente  Commissione dei Diritti dell’Uomo, rivelatasi, ormai, negli ultimi anni, un organismo burocratico, non incisivo, e spesso accusato di proteggere al suo interno stati ritenuti non rispettosi dei diritti umani.

La ricerca ha anche valutato quali rapporti (conflittuali o di collaborazione) possano concretamente realizzarsi tra il Consiglio dei Diritti Umani e altri organismi non strutturati, quale la Community of Democracies.

La ricerca è stata condotta in collaborazione con l’Istituto Universitario Europeo e ha visto l’organizzazione il 7-8 novembre 2007 di un seminario a Firenze, cui ha partecipato anche un gruppo di giuristi dei paesi del Nord Europa e l’Institute for Human Rights, Abo Akademi University.

Pubblicazioni: The New Human Rights Council. The First two years. Substantive Report , di Miko Lempinen e M. Scheinin (Documenti IAI0735)

Ricercatori: 
Data inizio/fine:
 2007 - 2007

Area di ricerca

Tag