Women and Gender in the Middle East and North Africa: Mapping the Field and Addressing Policy Dilemmas at the Post-2011 Juncture

Questo rapporto presenta una “mappatura” della condizione della donna in Medio Oriente e Nord Africa dopo il 2011. Mostra come ci siano stati sensibili progressi e miglioramenti nella vita delle donne per ciò che riguarda sanità e istruzione, ma molti di meno nell’occupazione, e che le disparità giuridiche rimangono imperanti, così come i limiti alla partecipazione delle donne in politica e nella società civile. Il rapporto analizza l’influenza degli eventi recenti – a seguito delle insurrezioni arabe del 2011 – che è di tipo soprattutto conflittuale, ma presenta anche delle opportunità politiche. Tratta inoltre la situazione delle persone Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e in particolare la loro mobilitazione e il modificarsi della loro posizione sui propri diritti. Nelle conclusioni il rapporto si concentra sulla politica di genere dell’Occidente nella regione. Secondo l’autrice è necessario bilanciare le richieste etiche di diritti individuali e collettivi e una posizione liberale che rispetti e sostenga i diritti delle donne e degli individui Lgbt senza risultare eccessivamente prescrittiva sui valori e le scelte che dovrebbero governare la vita delle persone.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, marzo 2019, 34 p.
Allegati: 
Numero: 
Final Reports 3
Data pubblicazione: 
26/03/2019

Introduction
1. “Mapping” Gender in the MENA Region in the Post-2011 Period
1.1 Positive Indicators in the Area of Health
1.2 Improvements in Literacy and Education
1.3 Employment: The “MENA Paradox”
1.4 Legal Aspects of Gender Inequality
1.5 A Mixed Picture in Politics and Civil Society
2. Western Gender Policies in the MENA
Conclusion
Appendix A: Women’s Organizations in the MENA Region
Appendix B: LGBT Activism in the Post-2011 MENA Region
References

Area di ricerca

Tag