The US-EU Energy Trade Dilemma

Per raggiungere l’autosufficienza energetica gli Stati Uniti – che figurano tra i maggiori produttori mondiali – e l’Europa – che al contrario dipende largamente dalle importazioni – seguono percorsi divergenti, e ciò potrebbe favorire l’interscambio di idrocarburi fra le due sponde dell'Atlantico. Quanto al petrolio, gli sviluppi recenti del mercato stanno mettendo sotto pressione le autorità Usa affinché revochino l’obsoleto divieto all’esportazione di petrolio, in vigore da metà anni ‘70. Per ciò che riguarda il gas, l’obiettivo Ue di diversificare l’approvvigionamento sta alimentando l’interesse europeo per il potenziale delle esportazioni Usa. La probabilità che gli Stati Uniti eliminino il divieto all’esportazione di petrolio entro il presente mandato presidenziale è però scarsa, ostacolata da questioni politiche. Altro limite all’interscambio Usa-Ue è la scarsa competitività del gas statunitense sui mercati europei. L’attuale situazione politica e dei mercati rischia quindi di vanificare i tentativi compiuti dall’Unione affinché nei negoziati sul Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Ttip) sia incluso un capitolo sull’energia, finalizzato a un incremento dell’interscambio energetico tra Ue e Usa.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, settembre 2015, 10 p.
Allegati: 
Numero: 
15|28
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-98650-52-1
Data pubblicazione: 
02/09/2015

Introduction
1. The US debate on the crude oil export ban
2. Deep roots
3. Two sides of the coin
4. Political clash
5. TTIP from an energy perspective
Conclusions

Area di ricerca

Tag