Strengthening the Africa-EU Partnership on Peace and Security: How to Engage African Regional Organizations and Civil Society

La strategia congiunta Africa-Unione europea, adottata al vertice di Lisbona del dicembre 2007, si propone di mitigare le disuguaglianze nel partenariato tra Africa ed Europa attraverso l'istituzione di una cornice di cooperazione basata su valori e obiettivi comuni. In particolare, la strategia è stata concepita in maniera inclusiva e centrata sul ruolo dei cittadini, al fine di coinvolgere attori istituzionali e società civile al di là dell'asse Bruxelles-Addis Abeba. Tuttavia, già durante la prima fase di attuazione (2008-2010), è risultato chiaro che queste condizioni avrebbero richiesto tempi lunghi per la loro realizzazione. Il vertice di Tripoli del novembre 2010 ed il secondo piano d'azione (2011-2013) hanno cercato di affrontare questi problemi, ma l'implementazione di una strategia congiunta è ancora in evoluzione.
Questo studio analizza il coinvolgimento - ancora non ottimale - di due protagonisti importanti: le organizzazioni regionali africane (organizzazioni economiche e meccanismi regionali) e la società civile, soprattutto le organizzazioni non governative (ong). La ricerca si focalizza sul contributo attuale e potenziale di questi attori alle relazioni Africa-Ue nel settore della pace e della sicurezza, analizzando la loro interazione con le istituzioni continentali ed il loro valore aggiunto in ambiti quali l'allerta rapido, la gestione delle crisi, la mediazione e la formazione. Lo studio offre infine alcune raccomandazioni per la futura attuazione della strategia congiunta, in particolare su questioni relative al dialogo politico, allo sviluppo della capacità ed ai finanziamenti.

Prodotto nell'ambito del progetto "Strengthening the Africa-EU partnership on peace and security: how to engage African regional organisations and civil society", commissionato dalla Foundation for European Progressive Studies (FEPS), Bruxelles, con il supporto del Parlamento europeo.

Principali risultati e "policy recommendation" pubblicati anche come IAI Working Paper 1228.

Curatori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Nuova Cultura, ottobre 2012, 105 p.
Allegati: 
Numero: 
6
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-6134-887-5
Data pubblicazione: 
15/10/2012

List of Contributors
List of Abbreviations
Introduction, Gianni Bonvicini
Executive Summary
1. The Africa-EU Peace and Security Partnership and African Regional Organizations, Kai Schäfer
   1. Relations between the African Union and regional organizations in the field of peace and security
   2. African regional organizations in the framework of the Joint Africa-EU Strategy
      2.1. Political dialogue
      2.2. Operationalization of the African Peace and Security Architecture (APSA)
   3. The European Union's financial support to African regional organizations
   4. The cases of COMESA and SADC
      4.1. The Common Market for Eastern and Southern Africa (COMESA)
      4.2. The Southern African Development Community (SADC)
2. The Africa-EU Peace and Security Partnership and the Role of Civil Society, Valérie Vicky Miranda
   1. What is civil society?
   2. The European Union and civil society
   3. The Joint Africa-EU Strategy and civil society
      3.1. Civil society's participation in the Joint Africa-EU Strategy
      3.2. Civil society and the Peace and Security Partnership
   4. Challenges to civil society's participation in the Joint Strategy and the Peace and Security Partnership
      4.1. CSOs' capacity
      4.2. Mechanisms of participation
      4.3. Funding
Policy Recommendations, Valérie Vicky Miranda, Nicoletta Pirozzi and Kai Schäfer
   1. Dialogue, coordination and outreach
   2. Capacity building
   3. Sustainable funding
Annex: List of interviews
References

Area di ricerca

Tag