The Role of Mass Media in Building Perceptions of EU-GCC Relations and Related Impacts

Questo studio è dedicato al modo in cui la regione del Golfo viene presentata dai media dell'Unione europea e viceversa, in un momento in cui delle percezioni errate possono influire negativamente su consistenti flussi di investimenti internazionali, investimenti utili non solo in vista di una diversificazione delle economie del Golfo, ma anche per le economie europee in affanno. Le autrici mettono a confronto gli stereotipi più comuni del discorso pubblico con l'opinione di alcuni giornalisti europei e del Golfo, raccolta grazie ad un sondaggio circoscritto ma mirato e a una successiva intervista di gruppo. I risultati evidenziano un limitato grado di familiarità e di interazione, ma al tempo stesso una sorta di interesse latente, soprattutto per ciò che riguarda politica ed economia. L'indagine rivela anche un diverso livello di competenze tecniche e di diversificazione delle fonti. Nelle conclusioni le autrici presentano alcune raccomandazioni politiche su come colmare questo divario di comunicazione tra i professionisti dei media delle due regioni e favorire una copertura mediatica maggiormente accurata e completa, atta ad aprire la strada ad una vantaggiosa cooperazione tra i paesi del Golfo e l'Ue.

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto affari internazionali, March 2014, 20 p.
Allegati: 
Numero: 
9
Data pubblicazione: 
14/03/2014

Introduction
1. Contextualising EU-GCC Relations and the Role of the Media
1.1 The importance of accurate communication
1.2 Business and perceptions
2. The Voice of the Media
2.1 Journalists surveyed
2.2 Comparative data analysis
Conclusions
Policy Recommendations
References
Appendices

Area di ricerca

Tag