Private Military and Security Companies: il caso italiano nel contesto internazionale

L'outsourcing di servizi di sicurezza alle Private Military and Security Companies (PMSCs) costituisce ormai una prassi per gli attori principali dell'attuale sistema internazionale. Le PMSCs sono imprese orientate al profitto che propongono sul mercato le proprie capacità di prestatrici di servizi di sicurezza in maniera competitiva rispetto a quelli erogati da strutture statali. Nell'ultimo ventennio, l'industria della sicurezza privata ha dato vita ad un mercato in piena espansione che, in controtendenza rispetto agli altri settori economici, non ha osservato alcun periodo di recessione. In Italia invece questo fenomeno è stato oggetto di una scarsa attenzione, sia a livello istituzionale che mediatico. Il successo economico delle PMSCs conduce però alla verifica dell'approccio del nostro paese nei confronti di questa realtà, soprattutto in virtù della recente normativa adottata in materia di contrasto alla pirateria marittima che prevede la possibilità di impiegare contractor – nella veste di guardie giurate - a bordo dei mercantili nazionali nello svolgimento di funzioni di protezione. Il Quaderno delinea una mappatura degli scenari operativi delle PMSCs su scala globale, e quindi dei loro principali committenti. Se ne descrivono le caratteristiche principali e la gamma dei servizi offerti, al fine di comprendere le motivazioni alla base del loro utilizzo, nonché le problematiche e le potenzialità che tale impegno comporta rispetto alle tradizionali forze armate e di sicurezza.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Nuova Cultura, 2013, 164 p.
Allegati: 
Numero: 
7
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-6812087-0
Data pubblicazione: 
30/07/2013

Lista delle abbreviazioni, p. 7
Introduzione, p. 11

I. Private Military and Security Companies (PMSCs): nuovi protagonisti nel settore della sicurezza internazionale
1. La parabola secolare del mercenariato, p. 17
2. L'ascesa, p. 20
3. Le proposte di classificazione, p. 24
4. L'offerta di sicurezza privata, p. 30
   4.1. Modello organizzativo, p. 30
   4.2. La gamma dei servizi offerti, p. 33

II. Regolamentazione e monitoraggio delle attività delle PMSCs e loro attuazione
1. Il diritto internazionale applicabile alle PMSCs, p. 38
   1.1. Definizioni giuridiche di mercenario e loro applicabilità alle PMSCs, p. 43
   1.2. Status delle PMSCs in base al diritto internazionale umanitario, p. 45
2. Standard globali e codici di condotta, p. 46
   2.1. Il Documento di Montreux, p. 46
   2.2. L'International Code of Conduct for Security Service Providers (ICoC), p. 48
   2.3. I Voluntary Principles on Security and Human Rights (VPs), p. 49
   2.4. L'ANSI/ASIS PSC.1-2012, p. 51

III. La domanda di sicurezza privata
1. Il ruolo delle PMSCs all'interno delle Nazioni Unite, p. 53
   1.1. Panoramica del rapporto ONU-PMSCs, p. 53
   1.2. La UN Policy on Armed Private Security Companies, p. 61
   1.3. La privatizzazione delle attività di peacekeeping, p. 63
   1.4. L'attività del Working Group sull'uso dei mercenari e la UN Draft Convention, p. 64
2. Il ruolo delle PMSCs nell'azione esterna dell’Unione europea, p. 69
   2.1. L'impiego di PMSCs nelle missioni civili e militari dell'UE, p. 70
   2.2. Le policies dell'UE, p. 73
3. Il ruolo delle PMSCs negli interventi della NATO, p. 75
   3.1. La strategia NATO sull’uso delle PMSCs, p. 75
   3.2. La regolamentazione in ambito NATO, p. 79
   3.3. ONG, attività umanitaria e sicurezza privata, p. 80
   3.4. Industria e sicurezza privata, p. 83

IV. L'approccio italiano alle PMSCs: un'analisi esploratrice
1. La normativa italiana in materia, p. 90
   1.1. La giurisprudenza italiana sul mercenariato, p. 91
   1.2. La regolamentazione della sicurezza privata, p. 96
   1.3. Possibile contributo della sicurezza privata in ambito internazionale, p. 99
2. L'outsourcing della protezione armata in contesti internazionali, p. 100
   2.1. La posizione del governo, p. 100
   2.2. L'industria privata italiana, p. 104
3. Il mercato italiano della sicurezza privata, p. 106
4. L'opzione privata: tra passato, presente e futuro, p. 109

V. Maritime Security Companies (MSCs): un caso di studio
1. La lotta "privata" alla pirateria marittima, p. 111
2. MSCs in azione, p. 114
3. Le norme di diritto internazionale applicabili alle MSCs, p. 120
4. Normativa di soft law e codici di condotta, p. 122
   4.1. Le Best Management Practices dell'IMO, p. 123
   4.2. La regolamentazione del settore privato, p. 123
5. La proposta italiana: partenariato pubblico-privato nella sicurezza marittima e nella lotta alla pirateria, p. 125
   5.1. L'opzione militare: i Nuclei Militari di Protezione (NMP), p. 127
   5.2. L'opzione civile: le Guardie Particolari Giurate (GPG), p. 131
   5.3. Risultati raggiunti, p. 137
   5.4. Potenzialità e prospettive, p. 139

Conclusioni, p. 143
Bibliografia, p. 149

Area di ricerca

Tag