La pianificazione della difesa della Nato dopo il vertice di Varsavia

Questo rapporto riassume gli elementi chiave evidenziati nel corso di un seminario a porte chiuse organizzato dall’Istituto Affari Internazionali il 22 settembre 2016 nell’ambito del progetto “Defence Matters 2016”, progetto che mira a stimolare il dibattito pubblico italiano sulle questioni di difesa alla luce dell’attuale contesto internazionale di sicurezza e degli interessi nazionali dell’Italia. Il seminario era dedicato alle necessità della Nato in materia di pianificazione della difesa alla luce dei risultati del vertice di Varsavia dell’8-9 luglio 2016. La discussione si è concentrata sui principali problemi relativi a tre questioni specifiche: la dissuasione e la strategia di difesa della Nato nei confronti della Russia; i contributi dell’Ue alla sicurezza transatlantica alla luce del voto sulla Brexit; e infine come colmare il divario tra le ambizioni dell’Alleanza e le realtà nazionali in termini di pianificazione della difesa.

Rapporto del seminario “NATO Defence Planning after the Warsaw Summit” organizzato a Roma il 22 settembre 2016 dall’Istituto Affari Internazionali (IAI) nell’ambito del progetto “Defence Matters 2016”, con il sostegno della Divisione Diplomazia pubblica della Nato.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, novembre 2016, 8 p.
Numero: 
16|14
Data pubblicazione: 
03/11/2016

1. Difesa collettiva e fianco orientale in primo piano
2. Verso un maggiore impegno europeo nella Nato?
3. Divario crescente tra livello di ambizione e realtà nella pianificazione della difesa
Conclusioni

Contenuti collegati: 

Area di ricerca

Tag