Middle East: On the Agenda for the Next Leader of India?

L'impegno dell'India verso il Medio Oriente allargato solleva più domande che risposte. Il futuro primo ministro indiano troverà una situazione poco incoraggianti, per far fronte alla quale necessiteranno maggiore controllo, capacità di guida e lungimiranza. Dall'inizio della primavera araba nel gennaio 2011, nessun leader indiano ha visitato un paese arabo. Sembra essere svanita l'ossessione dell'India di formulare e articolare la propria posizione sui vari sviluppi internazionali, quali l'accordo di Ginevra sul nucleare iraniano, la crisi siriana, le continue tensioni tra Arabia Saudita e Iran, l'agitazione in seno al Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg), e la crisi in Crimea. Al tempo stesso, a partire dal febbraio 2014, si è assistito ad un flusso di visitatori mediorientali a Nuova Delhi. Il "grande" Medio Oriente richiederà da parte del prossimo leader indiano più attenzione di quanto sia mai accaduto in passato.

Documento prodotto nell'ambito della partnership strategica IAI-GMF.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Washington, The German Marshall Fund of the United States, aprile 2014, 3 p.
Allegati: 
In: 
Numero: 
27
Data pubblicazione: 
22/04/2014

Area di ricerca

Tag