Managing Disorder. A Stronger Transatlantic Bond for More Sustainable Governance

Gestire le sfide a livello globale e regionale è diventato un compito sempre più difficile. L’affacciarsi di nuovi attori sulla scena mondiale ha reso più complesso raggiungere quel consenso internazionale necessario per fare fronte agli squilibri globali, al cambiamento climatico e alle nuove minacce. Sono aumentate le tensioni tra le grandi potenze, le crisi regionali sono peggiorate, e si sono moltiplicati attori non statali quali i gruppi jihadisti e le organizzazioni criminali. Di riflesso, si è ridotta la capacità degli Stati Uniti e dei loro alleati in Europa di dar vita a nuove strutture di governance. La partnership Stati Uniti-Europa resta però indispensabile per affrontare efficacemente alcune delle più urgenti sfide regionali e globali. Stati Uniti e Europa dovrebbero mettere a frutto il forte legame transatlantico per riuscire a coinvolgere – da una posizione di forza – altri paesi, compresi quelli che si atteggiano da rivali. Questo approccio dovrebbe essere di riferimento per la cooperazione transatlantica, in contesti regionali critici nonché sulla scena mondiale.

Documento prodotto nell'ambito del progetto IAI Transworld.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, luglio 2015, 18 p.
Allegati: 
Numero: 
46
Data pubblicazione: 
15/07/2015

Executive Summary
Introductory Note
1. The Crux of Governance
2. The Declining Influence of the West
3. The Problem of Leadership
4. A Transatlantic Cooperation Agenda
5. Restoring Order in Europe's Neighbourhood
6. Europe's Security
7. North Africa, the Middle East, and the Gulf
8. Global Governance
9. TTIP and Global Trade Rules
10. International Financial Institutions Reform
11. Climate Change
Conclusions

Area di ricerca

Tag