The Links between Jihadi Organizations and Illegal Trafficking in the Sahel

Questo studio esamina i legami tra organizzazioni jihadiste e attività illegali nella regione del Sahel. Sulla base di interviste condotte sul posto, l’autore afferma che nonostante le organizzazioni radicali risultino implicate in attività come la tratta di esseri umani e il traffico di droga, queste attività non rappresentano la loro principale fonte di entrate, che in realtà proviene dai rapimenti. L’autore illustra inoltre come questi gruppi abbiano sviluppato legami con reti illegali che trafficano i beni di cui le organizzazioni necessitano, quali gas, armi e viveri. I gruppi jihadisti mantengono contatti con vari settori dell’economia illegale nel Sahel, ma tali relazioni non sono così strette come molti hanno sostenuto.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, novembre 2018, 11 p.
Allegati: 
Numero: 
Working Papers 25
Data pubblicazione: 
30/11/2018

Introduction
1. Jihadi Organizations and Human Trafficking
2. Jihadi Organizations and Weapons Trafficking
3. Jihadi Organizations and Drug Trafficking
3.1 The Debate among Jihadists with Regard to Drug Trafficking
3.2 Jihadi Organizations in the Sahel and Drug Trafficking
Conclusion
References
Annex: List of Interviews

Area di ricerca

Tag