Last Call for the Denuclearisation of the Korean Peninsula. How to Tackle North Korea's Nuclear Threat

L’obiettivo di questo lavoro è discutere i recenti sviluppi del programma nucleare nordcoreano e valutare gli scenari futuri per la sicurezza in Asia orientale. Con il test nucleare del 6 gennaio, Pyongyang ha dimostrato di aver rafforzato il proprio arsenale nucleare, rendendo altamente imprevedibili le sue prossime mosse. Dato il fallimento delle precedenti risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nel risolvere la questione del nucleare nordcoreano, questa analisi parte dalla premessa che solo una ripresa dei negoziati a sei – i Six Party Talks – può stabilire un effettivo regime di non proliferazione del paese e permettere così il graduale ritorno ad una sicurezza regionale nell’area. Nel valutare le cause dei passati fallimenti, va sottolineato quanto abbia pesato l’incapacità dei partecipanti al negoziato di esprimersi in modo univoco sulla questione della normalizzazione dei rapporti con la Corea del Nord. I recenti sviluppi e una più acuta percezione della minaccia hanno ora determinato una situazione diversa, che necessita di una diversa strategia. Utilizzando l’influenza del gruppo stesso e dei singoli colloqui bilaterali tra i suoi membri, andrebbe perciò perseguita una strategia che per denuclearizzare la Corea del Nord preveda l’offerta progressiva di incentivi piuttosto che il solo ricorso a sanzioni contro il regime.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, giugno 2016, 13 p.
Allegati: 
Numero: 
16|07
Data pubblicazione: 
07/06/2016

Introduction
1. Brief history of North Korea’s nuclear ambitions
2. A world full of actors
3. A new security plan for the Korean peninsula
References

Area di ricerca

Tag