La politica estera italiana a 150 anni dall’Unità: continuità, riforme e nuove sfide

Alcune costanti storiche incidono sugli orientamenti dell’attuale politica estera italiana: una condizione di vulnerabilità e insicurezza, un incerto rango internazionale, l’ancoraggio ad alleanze bilaterali o a sistemi di alleanza con attori forti, un deficit di strumenti, lo scarso interesse del pubblico. Sullo sfondo di queste costanti la politica estera italiana nel 2010 ha risentito di altri tre processi politici che tendono a rimettere in discussione il nostro ruolo e rango internazionale: l’ulteriore indebolimento dell’opzione multilaterale, gli effetti della crisi economica e la crisi politica e istituzionale interna. La presente edizione dell’annuario si sofferma in particolare su due aspetti della politica estera italiana nell’anno appena concluso: la crescita del bilateralismo e la riforma di alcuni degli strumenti della proiezione internazionale dell’Italia.

Rapporto introduttivo dell'annuario La politica estera dell’Italia. Edizione 2011. Rapporto presentato a un seminario con lo stesso titolo, Roma, 10 marzo 2011.

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, marzo 2011, 24 p.
Numero: 
11|06
Data pubblicazione: 
10/03/2011

1. La politica estera italiana. Alcune costanti storiche
2. I nuovi fattori di debolezza
3. Bilateralismo e multilateralismo verso un nuovo equilibrio
4. La crescita del bilateralismo
5. Forme e strumenti della proiezione internazionale dell’Italia
6. Conclusioni

Contenuti collegati: 

Area di ricerca

Tag