La nuova Costituzione dell'Unione e il futuro del Parlamento europeo

Nonostante la progressiva trasformazione dell'Unione europea abbia portato ad un notevole incremento dei poteri del Parlamento e alla parziale parlamentizzazione del sistema comunitario, tale trasformazione non ha risolto completamente il problema del deficit democratico dell'Unione. In particolare i poteri del Parlamento europeo risultano limitati per ciò che concerne la politica estera e di sicurezza: in questo ambito non si registrano significativi progressi dopo Maastricht, ed i poteri del Parlamento sembrano consistere in una miscela di influenze formali ed informali cha scaturisce dalla paratica. Il ruolo del Parlamento nell'Unione ed i poteri dell'assemblea nell'ambito della politica estera dell'UE sono esaminati alla luce del processo di integrazione, che ha prodotto successive stratificazioni nei testi dei trattati, un'espressione del difficile compromesso tra visioni opposte del processo di integrazione. Il ruolo del Parlamento europeo nel futuro dell'integrazione europea è inoltre analizzato alla luce delle proposte di riforma costituzionale emerse dalla Convenzione europea. Il Trattato provvisorio, seppur rafforzando il ruolo dell'assemblea, ha infatti confermato la miscela ibrida di elementi intergovernativi e sovranazionali tipica del sistema dell'Unione. Il progressivo affermarsi del ruolo del Parlamento è quindi analizzato in relazione alla capacità delle diverse forze politiche europee di progredire nella direzione di un reale sistema partitico europeo. Infine viene esaminato in relazione alla grande eterogeneità creatasi in seno all'Unione in seguito all'ingresso di dieci paesi dell'Europa centrale e meridionale. Le analisi, riviste ed aggiornate per questa pubblicazione, sono state originariamente presentate e discusse in occasione di due conferenze tenutesi a Parma e Torino nel 2004. Questo Quaderno contiene inoltre il testo completo di alcuni degli interventi alle tavole rotonde, due rapporti che forniscono la sintesi del dibattito svoltosi nelle due conferenze, nonché gli articoli della proposta di trattato costituzionale specificatamente dedicati al Parlamento europeo e altri documenti rilevanti.

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, giugno 2004, 127 p.
Allegati: 
Numero: 
21
Data pubblicazione: 
30/06/2004

Prefazione

Saggi

1. I poteri del Parlamento europeo nel nuovo trattato costituzionale, di Cesare Pinelli

2. The European Parliament and European Integration, di Brendan Donnelly

3. La nuova Costituzione europea, il Parlamento europeo e i partiti politici, di Luciano Bardi

4. The European Parliament in Cfsp: More than a Marginal Player?, di Udo Diedrichs

5. Il dibattito sulla politica estera e di sicurezza e il Parlamento Europeo, di Francesca Longo

6. L'Evoluzione della politica estera e di sicurezza dell'Ue nel nuovo scenario internazionale, di Marco Clementi

Interventi

1. Il nuovo trattato costituzionale e il futuro dell'Ue, di Antonio Padoa Schioppa

2. Il nuovo ruolo del Parlamento europeo, di Marinella Neri Gualdesi

3. Il Parlamento europeo e i partiti politici: qualche riflessione, di Franco Pizzetti

Appendice

Rapporto finale della conferenza "La politica estera e di sicurezza dell'Unione europea e il ruolo del Parlamento europeo", Parma, 26-27 marzo 2004

Rapporto finale della conferenza "La nuova Costituzione dell'Europa e il futuro del Parlamento Europeo nell'Unione allargata", Torino, 23 - 24 aprile 2004

Documenti

- Progetto di trattato che istituisce una costituzione per l'Europa: disposizioni sul Parlamento europeo
- Protocollo sul ruolo dei parlamenti nazionali nell'Unione europea
- Protocollo sull'applicazione dei principi di sussidiarietà e proporzionalità
- Risoluzione del Parlamento europeo sul progetto di trattato che istituisce una costituzione per l'Europa recante parere del Parlamento europeo sulla convocazione della Conferenza intergovernativa
- Statuto dei Partiti politici europei

Area di ricerca

Tag