La Corte costituzionale tedesca e il futuro dell'euro

Nella sua pronuncia su talune misure per fronteggiare la crisi finanziaria in Europa, la Corte costituzionale tedesca ha rigettato le obiezioni di incostituzionalità, ponendo tuttavia condizioni e limiti ad ulteriori interventi. Il dibattito processuale riflette bene, sul piano giuridico, le forti tensioni e ambivalenze del mondo politico tedesco nell’attuale congiuntura dell’euro. La Corte tedesca ha dato il via libera agli aiuti alla Grecia e all’istituzione del Fondo europeo di stabilità finanziaria, assumendo un atteggiamento nel complesso favorevole all’Europa, ma ha lasciato aperte una serie di questioni sulle quali è facile prevedere che sarà presto chiamata a pronunciarsi nuovamente.

Pubblicato anche in AffarInternazionali, 19 settembre 2011.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, settembre 2011, 5 p.
Allegati: 
Numero: 
11|11
Data pubblicazione: 
19/09/2011

Introduzione
1. Ammissibilità dei ricorsi
2. Principi dell’Unione monetaria
4. Posizione della Corte

Area di ricerca

Tag