Iran and the Intra-GCC Crisis: Risks and Opportunities

La crisi tra paesi appartenenti al Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg) è iniziata a fine maggio 2017 con il blocco attuato dal cosiddetto quartetto (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto) ai danni del Qatar, accusato di sostenere organizzazioni terroristiche e di ingerenza negli affari interni dei vicini. Lo stretto rapporto tra Qatar e Iran è stato menzionato dal quartetto come uno dei principali fattori che minacciano la stabilità e l’unità del Ccg, portando così alla rottura delle relazioni bilaterali con Doha. Quelle tra Qatar e Iran erano principalmente relazioni di tipo commerciale ma, in virtù del sostegno fornito da Teheran durante questo periodo critico, l’immagine dell’Iran in Qatar è migliorata. Ciò potrebbe tuttavia avere breve durata: la natura della percezione delle minacce nella regione rende infatti sempre meno probabile che nel Golfo l’Iran venga riconosciuto come uno stato “normale”.

Studio preparato nell'ambito del progetto “Europe and Iran in a fast-changing Middle East: Confidence-building measures, security dialogue and regional cooperation”, maggio 2019.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, maggio 2019, 16 p.
Allegati: 
Numero: 
19|11
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-103-2
Data pubblicazione: 
16/05/2019

Introduction
1. The Iranian scapegoat for the current GCC crisis
2. Iran–Qatar relations
3. Are Iranian gains short lived?
4. The Iranian role in the region and future prospects
Conclusion
References

Area di ricerca

Tag