Implications of the EU Global Strategy for the Middle East and North Africa

Medio Oriente e Nord Africa sono in fermento, la sicurezza dell’Europa è indissolubilmente legata a ciò che accade in questa regione, e tuttavia l’Ue ha limitate capacità di incidere sulla realtà nell’area. Questi sono tre dei principali messaggi della Strategia globale dell’Ue presentata nel giugno 2016. Il documento presenta agli europei e al resto del mondo una visione del contesto internazionale in cui l’Unione europea opererà nei prossimi anni. Descrive un mondo complesso, controverso e interconnesso, in cui va assicurata la coerenza tra gli interessi strategici dell’Ue e i suoi valori. Il documento adotta l'idealismo pragmatico come concetto guida per l’azione esterna dell’Ue nei prossimi anni e cita più di quaranta volte il concetto di resilienza. La strategia riconosce che l’Ue non è sola, che deve essere partner per poter essere influente e che è nel suo interesse promuovere assetti regionali di cooperazione. Nell’ambito del progetto MENARA, intendiamo dare inizio a una discussione sulle implicazioni pratiche che questa nuova visione potrà avere nel prossimo decennio per le politiche dell’Ue in Medio Oriente e Nord Africa.

Questa è la prima Future Note del progetto MENARA. Questa collana fornirà analisi policy-oriented e in prospettiva sull’assetto geopolitico emergente in Medio Oriente e Nord Africa e sulle sue implicazioni per l’Ue.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, luglio 2016, 4 p.
Allegati: 
Numero: 
Future Notes 1
Data pubblicazione: 
18/07/2016

Opening the geographic scope
A resilience agenda
Cooperative regional orders
Principled pragmatism
The MENA region, a natural test for the Strategy

Area di ricerca

Tag