Il programma F-35 Joint Strike Fighter e l'Europa

Questa pubblicazione analizza la partecipazione al programma e l'acquisizione da parte dell'Italia e di diversi paesi europei del velivolo multiruolo americano F-35 Joint Strike Fighter (JSF). Tale adesione è destinata a produrre effetti strategici, operativi, economici ed industriali di lungo periodo e richiede pertanto un'adeguata conoscenza delle conseguenze, al fine di indirizzare le scelte dei decisori politici, militari ed industriali. Lo studio punta a delineare delle opzioni per rafforzare la dimensione cooperativa europea del programma, con particolare riguardo al caso italiano.

Versione inglese: IAI Quaderni English series 16

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, ottobre 2008, 93 p.
Allegati: 
Numero: 
31
Data pubblicazione: 
30/10/2008

Introduzione

1. F-35 e aeronautiche europee
   1.1 Nuove flotte: expeditionary ed interoperabili
   1.2 Evoluzione dell'Aeronautica Militare e dell'aviazione della Marina Militare

2. Industria della difesa e cooperazioni internazionali

3. L'Italia nel programma F-35
   3.1 Partecipazione italiana alla cooperazione
   3.2 Compatibilità del programma F-35 e programma Eurofighter
   3.3 Innovazione industriale e tecnologica
   3.4 Trasferimento di tecnologie sensibili

4. Stato e prospettive della cooperazione internazionale
   4.1 Mancata "europeizzazione" del programma F-35 e consegunze per l'Europa
   4.2 Possibilità di rafforzare la cooperazione europea

Conclusioni
Appendice: Principali capacità industriali euro-atlantiche nel settore dei velivoli da combattimento
Abbreviazioni

Area di ricerca

Tag