Il dibattito sulla difesa europea: sviluppi Ue e prospettive nazionali

Il recente dibattito sulla difesa europea ha visto importanti sviluppi a livello Ue, con iniziative intraprese dall’Alta Rappresentante/Vice Presidente (AR) e dalla Commissione, discusse e approvate dal Consiglio. Tuttavia la sua comprensione non può prescindere da un’analisi delle prospettive nazionali nei principali paesi membri dell’Unione post-referendum sulla Brexit, ovvero Francia, Germania e Italia, che hanno portato avanti le rispettive agende sia in un quadro intergovernativo sia interagendo con le istituzioni Ue.

Dati bibliografici: 
Roma, Camera dei deputati, febbraio 2017, 47 p.
Allegati: 
Numero: 
Approfondimenti 126
Data pubblicazione: 
22/02/2017

Executive Summary
Introduzione
1. Gli sviluppi a livello Ue
1.1. Le mosse di Alto Rappresentante, Commissione e Consiglio
1.2. Lo stimolo dalle istituzioni Ue e la responsabilità dei governi nazionali
2. La prospettiva di Parigi
2.1. I tre pilastri della politica di difesa francese ed il rapporto con la Germania
2.2. Il Libro bianco e la Loi de programmation militaire
3. La prospettiva di Berlino
3.1 Il crescente ruolo tedesco nel campo della difesa
3.2 L’approccio della Germania alla difesa europea
4. La prospettiva di Roma
4.1 Le forze armate dalle missioni internazionali al Libro Bianco
4.2 L’attenzione al quadro istituzionale della difesa europea
Lista acronimi

Contenuti collegati: 

Area di ricerca

Tag