I diritti delle minoranze in India

Il presente numero di IndiaIndie si incentra su un tema di cruciale importanza nell'attuale scenario politico indiano, vale a dire i diritti delle minoranze, avvalendosi dell'importante contributo della studiosa Rochana Bajpai. Muovendo dall'analisi del quadro costituzionale indiano, l'autrice ripercorre con taglio storicopolitico l'impianto di tutela giuridica e sociale di cui l'India, "paese di minoranze", si è progressivamente dotata dopo aver conseguito l'indipendenza. Nel far emergere in tutta la sua portata l'importanza politica di tale percorso, Bajpai illumina con altrettanta chiarezza e rigore le zone d'ombra che lo hanno accompagnato. In questo senso, l'autrice ripercorre i più gravi episodi di violazione dei diritti delle minoranze dell'India contemporanea, e le sottese responsabilità politiche. Inoltre, il testo fa emergere il problema dell'attuale sottoutilizzo degli strumenti di discriminazione positiva di cui l'India indipendente si è dotata per contribuire a migliorare le condizioni di vita delle fasce di popolazione economicamente e socialmente più vulnerabili. Il saggio si conclude con un importante richiamo alle sfide che l'India ha a tutt'oggi di fronte a sé in termini di politiche di tutela dei diritti delle minoranze e dei gruppi svantaggiati; non da ultimo, il reintrodurre con vitalità nel dibattito politico l'importanza cruciale che il tema riveste per la nazione nel suo insieme. Un richiamo tanto più importante nel momento in cui, come l'autrice sottolinea, l'India sta attraversando il sedicesimo appuntamento elettorale nazionale, che potrebbe riportare alla guida del paese il partito di destra indù Bharatiya Janata Party (BJP) capeggiato da Narendra Modi.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, 2014, 7 p.
Numero: 
14/01
Data pubblicazione: 
30/04/2014

Area di ricerca

Tag