How Does Russia Conceive of the Mediterranean Space in Its Official Discourse and Narratives? A Critical Discourse Analysis

Il Medio Oriente non è tra le priorità della politica estera russa, ma la regione ha sempre avuto un ruolo centrale per Mosca, principalmente a motivo dell’aspirazione della Russia di vedersi riconosciuto lo status di grande potenza. Il pensiero strategico della Federazione Russa non si basa però sul Mediterraneo per definire e concettualizzare la regione: nei documenti ufficiali prevale infatti il termine Medio Oriente e Nord Africa (MENA). Il discorso ufficiale della Russia non coincide con quello dell’Unione europea: ci sono alcune possibili complementarietà quando si parla di sicurezza e stabilità, ma nell’immediato futuro prevarrà una diffidenza strategica. Mosca si presenta come un “fornitore” di stabilità a confronto con l’Occidente. Ci sono quindi scarsi presupposti per una cooperazione efficace e significativa, nonostante gli apparenti obiettivi condivisi (combattere il terrorismo o prevenire un’ulteriore destabilizzazione).

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, giugno 2017, 15 p.
Allegati: 
Numero: 
Working Paper 9
Data pubblicazione: 
02/07/2017

Introduction
1. The Paradoxical Central Role Played by a Region Officially of Secondary Relevance
2. The Foreign Policy Concepts
2.1 The Foreign Policy Concept of the Russian Federation (June 2000)
2.2 The Concept of the Foreign Policy of the Russian Federation (February 2013)
2.3 Foreign Policy Concept of the Russian Federation (November 2016)
3. The National Security Strategies
3.1 National Security Concept of the Russian Federation (January 2000)
3.2 Russia’s National Security Strategy to 2020 (May 2009)
4. The Military Doctrines
Conclusions
References: Official Documents

Area di ricerca

Tag