Governing Irregular Migration and Asylum at the Borders of Europe: Between Efficiency and Protection

Questo studio analizza i recenti sviluppi della politica dell'Unione europea per il controllo dell'immigrazione irregolare e la gestione dell'asilo alle frontiere meridionali dell'Ue, e si concentra sull'(in)effettivo bilanciamento tra efficienza e protezione nelle politiche Ue. Dopo un'iniziale esposizione del concetto di governance in materia di migrazione irregolare e asilo, le autrici discutono criticamente le attuali pratiche di controllo delle frontiere europee, con una particolare attenzione alle agenzie e alle politiche in atto (ivi compreso il Sistema europeo comune di asilo). Lo studio si conclude mostrando come l'Ue, nel suo tentativo di bilanciare controllo della migrazione irregolare e gestione dell'asilo, propenda chiaramente verso il controllo, nonostante - a parole - professi di mettere al primo posto la gestione dell'asilo nonché la necessità di prevenire la perdita di vite umane.

Documento prodotto nell'ambito del progetto "Towards a More United and Effective Europe". Versione rivista di un paper presentato alla conferenza IAI-CIDOB su "Migration and Mobility in Post-Crisis Europe", Barcellona, 6 maggio 2014.

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto affari internazionali, maggio 2014, 33 p.
Numero: 
6
Data pubblicazione: 
19/05/2014

1. Introduction
2. Irregular Migration and Asylum Challenges
3. The Governance of Irregular Migration
4. The First Space of Control: Externalising the Border
5. The Second Level of Control: Agencies and Systems at the External Border
6. The Third Level of Control: The Schengen Area
7. A Common European Asylum System
8. Conclusions
References

Area di ricerca

Tag