European Fiscal and Monetary Policy: A Chicken and Egg Dilemma

Con l'introduzione dell'euro si è assistito alla creazione di una Europa a due velocità, ma in seguito i difetti sistemici che hanno portato all'attuale crisi della zona euro hanno dato origine ad un insieme molto più complesso e problematico dei rapporti centro-periferia tra nord e sud. Nel nord il ruolo preminente della Germania sta sottolineando la mancanza di legittimità democratica dell'intera costruzione. L'idea di creare un'unione bancaria ed un'unione fiscale è volta, in linea di principio, a ristabilire l'unità della zona euro e garantirne l'efficacia. Tuttavia mentre i negoziati sull'unione bancaria sono in corso, le recenti innovazioni fiscali sono ancora lontane dall'obiettivo di una unione fiscale sostenibile. È necessaria una struttura fiscale più federalista, ma ciò richiede una maggiore leadership politica.

Documento prodotto nell'ambito del progetto "Towards a More United and Effective Europe".

Dati bibliografici: 
Roma, Istituto Affari Internazionali, 2013, 42 p.
Numero: 
2
Data pubblicazione: 
09/12/2013

1. Introduction
2. Macroeconomic recession and divergence
3. Macroeconomic policy regime development during the crisis
4. Financial market supervision and banking union
5. Quid fiscal union?
6. Quid the European labour market?
7. The European Central Bank through the crisis and beyond
8. Conclusions
References

Area di ricerca

Tag