The EU One Year after the Covid-19 Outbreak: An Italian-German Perspective

Il diffondersi della pandemia da Covid-19 e le sue conseguenze economiche e sociali hanno radicalmente mutato la realtà dei 27 Stati membri dell’Ue. Dopo le reazioni in ordine sparso all’inizio della crisi, l’Ue ha compiuto un passo senza precedenti verso la coesione e la solidarietà con il Next Generation EU. Per garantire ripresa e resilienza l’Ue dovrà però agire simultaneamente su tre livelli: porre fine alla pandemia nel più breve tempo possibile attraverso una vaccinazione di massa, attuare riforme strutturali e affrontare le sfide di domani, ivi comprese digitalizzazione e lotta contro il cambiamento climatico. Per realizzare questi obiettivi sarebbe essenziale un impegno e una mobilitazione dei cittadini, rendendo così ancora più urgente la Conferenza sul futuro dell’Europa, che dovrebbe trasformarsi da processo di consultazione in uno strumento di rilancio dell’Unione post Covid.

Documento pubblicato come follow-up dell'edizione 2020 del Forum strategico italo-tedesco sull'Europa, organizzato congiuntamente da IAI, FES e SWP il 27 novembre 2020.

Dati bibliografici: 
Roma, IAI, febbraio 2021, 13 p.
Allegati: 
Numero: 
21|07
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-179-7
Data pubblicazione: 
25/02/2021

Introduction
1. The economic shock of Covid-19: Fostering recovery in the EU
1.1 The EU’s response to the pandemic: An Italian-German perspective
1.2 The next steps: Between immediate needs and structural reforms
2. The Conference on the Future of Europe: Involving EU citizens
2.1 The troubled road towards the Conference
2.2 Shaping the Conference for a post-Covid Europe
Conclusions
References

Area di ricerca

Tag