China and Middle East Security Issues: Challenges, Perceptions and Positions

Il Medio Oriente e la regione del Golfo devono affrontare tre fattori di tensione e instabilità: quelli causati dalle politiche irratiche e unilaterali degli Stati Uniti, quelli legati al sottosviluppo economico e quelli legati alla crescente concorrenza tra gli attori regionali. La Cina sta e dovrà far fronte ai problemi economici derivanti dal Medio Oriente e ai crescenti appelli di assumere un ruolo più attivo nella regione, ruolo che però spesso va oltre le sue capacità o i suoi interessi. L’approccio cinese alla sicurezza regionale può essere classificato come il promuovere soluzioni politiche delle controversie, contribuire allo sviluppo economico e fornire risorse per la sicurezza nel quadro delle Nazioni Unite. La Cina sostiene gli sforzi regionali per ottenere pace e sicurezza attraverso il dialogo, includendo anche gli attori extraregionali coinvolti in Medio Oriente. La Cina è favorevole alla visione della Russia di una cooperazione regionale in materia di sicurezza e sosterrebbe la convocazione di una conferenza internazionale sulle questioni di sicurezza in Medio Oriente che comprenda ruoli specifici per gli attori regionali ed esterni.

Studio realizzato nell'ambito del progetto FEPS-IAI “Verso una nuova architettura di sicurezza in Medio Oriente”, agosto 2020.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, agosto 2020, 21 p.
Allegati: 
Numero: 
20|23
ISBN/ISSN/DOI: 
978-88-9368-143-8
Data pubblicazione: 
08/08/2020

Introduction
1. The Middle East’s worsening security environment
1.1 Tensions caused by external actors
1.2 Instability due to economic factors
1.3 Tensions due to regional competition
2. Challenges to China
3. China’s role in regional security
4. Framework proposals for Gulf security: A Chinese view
Conclusion
References

Area di ricerca

Tag