Brexit, the "Area of Freedom, Security, and Justice" and Migration

Il presente studio si concentra sui negoziati tra Ue e Regno Unito sugli spostamenti dei cittadini di paesi terzi. Illustra come si sono definite le preferenze di entrambe le parti e crea una mappa dell’attuale differenziazione esterna in materia, offrendo dei modelli per le future relazioni Ue-Regno Unito. Le attuali posizioni negoziali indicano una continuità con i precedenti orientamenti e la possibilità di una stretta cooperazione. Questo studio descrive in dettaglio due scenari di cooperazione. Una cooperazione stretta manterrebbe l’attuale disponibilità a cooperare e a ridurre al minimo i cambiamenti politici dopo il periodo di transizione. Una cooperazione “allentata”, a seguito del collasso dei colloqui commerciali, porterebbe al venir meno della fiducia tra le due parti e a uno scenario non ottimale per entrambe. Nessuno di questi scenari è tuttavia probabile si traduca in una significativamente inferiore efficacia o coesione nell’Ue. Il Regno Unito si troverà comunque in una situazione peggiore rispetto alla sua precedente adesione all’Ue, soprattutto nel caso di una cooperazione allentata.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, dicembre 2020, 11 p.
Allegati: 
Numero: 
Policy Brief 3
Data pubblicazione: 
18/12/2020

Executive summary
Introduction
1. Object and background of EU and UK negotiations
2. Existing models of external differentiation for cooperation on the movements of third-country nationals
3. Current positions in the EU–UK negotiations
4. Close cooperation scenario vs. loose cooperation scenario, and their likelihood
5. Implications of those scenarios for policy effectiveness and EU cohesion
References

Area di ricerca

Tag