Bouteflika's Uncertain Fifth Term

Ad aprile gli algerini andranno alle urne per eleggere il loro prossimo presidente. Abdelaziz Bouteflika, il presidente in carica, è il candidato designato dal partito al governo, il Fronte di liberazione nazionale (Fln). Bouteflika, che è stato eletto per la prima volta nel 1999 ed è il più longevo tra i capi di stato algerini, non ha ancora annunciato la sua candidatura. Per il momento l’unico ostacolo a una sua rielezione sembrano essere solo la sua età avanzata e la salute malferma: gli altri possibili candidati non rappresentano infatti una minaccia, e ciò rispecchia l’assenza di una reale opposizione. Pertanto la questione non è se Bouteflika sarà rieletto, ma cosa accadrà in seguito. Bouteflika è tuttora considerato il padre della riconciliazione nazionale e rappresenta un sistema la cui longevità si basa sulla capacità di adattarsi a circostanze mutevoli, ma per il regime non sarà possibile prendere tempo e rinviare il cambiamento. Inoltre, salvo eventuali modifiche costituzionali, per Bouteflika il mandato 2019–2024 sarà l’ultimo. A lungo termine, perlomeno in una prospettiva politica, è quindi necessario un cambio nella leadership.

Autori: 
Dati bibliografici: 
Roma, IAI, gennaio 2019, 8 p.
Allegati: 
Numero: 
Future Notes 16
Data pubblicazione: 
11/01/2019

Political and Economic Endorsement of Bouteflika’s Fifth Term
Repression of the Opposition and a Carrot-and-Stick Approach to the Populace
What It Is Needed to Avoid Political Paralysis?

Area di ricerca

Tag