Print version

Nato e difesa Ue

Nel dibattito su difesa europea e Nato le questioni aperte riguardano la frammentazione degli investimenti europei nel settore e le capacità militari per un conflitto ad alta intensità. Dopo la fine dell’impegno militare occidentale a Kabul, secondo Alessandro Marrone (responsabile del Programma Difesa dello IAI) i nuovi scenari per Usa e Ue pongono due nuove sfide.

La prima riguarda la determinazione americana a disimpegnarsi militarmente dall’area che va dal Marocco all’Afghanistan: se gli europei vorranno agire militarmente nel loro vicinato meridionale dovranno farlo in autonomia. In secondo luogo, l'addensarsi delle tensioni Cina-Usa nell’Indo-Pacifico potrebbe portare Washington a distogliere le forze dal teatro europeo: ciò imporrebbe agli europei di impegnarsi maggiormente per la propria difesa collettiva in ambito Nato.

Contenuti collegati