EU next simulation game

Le prossime elezioni europee del 26 maggio apriranno una nuova stagione per l’Unione europea e per i suoi cittadini che è necessario comprendere e padroneggiare. EU Next è la simulazione dei lavori di due delle principali istituzioni dell’Unione – il Parlamento e il Consiglio – rivolto a studenti universitari e giovani laureati. Il loro compito sarà quello di interpretare i rappresentati dei governi dei paesi membri riuniti nel Consiglio o gli esponenti dei partiti eletti in Parlamento impegnati a definire le nuove priorità e le nuove politiche dell’Unione per i prossimi anni.

Attraverso l’attività di simulazione i partecipanti prenderanno confidenza con le procedure che portano all’approvazione degli atti comunitari più rilevanti e lavoreranno, inoltre, per potenziare alcune soft skill importanti per il loro futuro professionale (negoziazione, analisi documentale, redazione di testi, presentazione in pubblico). Nei tre giorni dei lavori saranno previsti, per ciascuna delle istituzioni simulate, temi di grande importanza per il futuro dell’Unione: Euroscetticismo, populismo e nuovi equilibri politici comunitari; nuova agenda delle riforme; governance dell’eurozona e la questione del bilancio pluriennale; l’azione esterna dell’Ue in un mondo in cambiamento.

La simulazione è a numero chiuso e si svolge a Roma dal 28 al 30 maggio a Roma. Sarà possibile inviare le proprie candidature entro il termine ultimo del 19 maggio. Per partecipare è necessario inviare il proprio curriculum indicante il percorso di studi e le eventuali esperienze e una lettera motivazionale (in italiano o in inglese) della lunghezza massima di 500 parole.

Tag