Agenzia Nova - Camporini: L'Italia sia parte attiva del dialogo Parigi-Berlino

25/05/2018
Roma, 25 mag 09:36 - (Agenzia Nova) - Il generale Vincenzo Camporini, già Capo di Stato Maggiore della Difesa, oggi vice presidente dell'Istituto affari internazionali (Iai), parla in una intervista a "l'Unità" del 'contratto di governo' e dei nodi, non sciolti, in politica estera e di difesa. Il generale pensa che in primo luogo, il nascituro governo giallo-verde si troverà di fronte a una situazione in evoluzione a livello europeo, con un dialogo, non sempre facilissimo, tra Parigi e Berlino; dialogo che comunque ridefmirà i parametri degli equilibri continentali: "O l'Italia sarà parte attiva di questo dialogo, oppure ci sarà una totale emarginazione che non ci permetterà di difendere i nostri interessi nazionali". Esistono - continua Camporini - delle priorità di carattere strettamente politico, con il rapporto con la Russia di Putin così come con l'amministrazione Usa; la questione dell'accordo sul nucleare con Teheran e, più in generale, la posizione da tenere nei confronti delle turbolenze mediorientali: "Infine, il controllo della situazione nel Sahel. Esistono poi priorità anche nel campo dell'industria della difesa, in relazione, soprattutto, alla gestione del Fondo europeo della difesa, che presenta opportunità ma anche rischi per il posizionamento di Leonardo Finmeccanica e di altre imprese minori, nei confronti, in particolare, dell'industria francese". (segue) (Res) © Agenzia Nova